Devo darci dentro

Amore esangue, amore e sangue. Che senza amore resta solo il…? Sangue.

La testa mi esplode, ho avuto di nuovo la febbre e non mi sono fermata un attimo. Ho continuato il mio ‘naturale’ scorrere di lavoro\università\studio\vita sociale.

Ho iniziato il trasloco che in effetti non ho nessuna voglia di fare e che mi impongo. Come mi sono imposta il Coniglio. E penso che funzionerà.

Nel mio stomaco alcol, caffè e paracetamolo hanno organizzato un rave party in cui si divertono un mondo. Io no.

E allo stato attuale sono un’ameba con un esame tra tre giorni, un relatore che inizia a fare pressioni, degli amici preoccupati, dei nemici soddisfatti, svarianti amanti poco conosciuti, delle future coinquiline con i dilatatori, una stanza al Bronx di Palermo, un Coniglio in ritardo, un exfidanzato disperato, dei corteggiatori spavaldi.

Ma è sabato sera e devo darci dentro”

Annunci

~ di lasalamandrina su 13 marzo 2010.

2 Risposte to “Devo darci dentro”

  1. Tutto ‘sto dovere che una si impone per i più svariati motivi prima o poi ti presenta il conto; potremmo anche dirci “e se stavolta non lo faccio? E se stavolta salto l’esame, me ne sto a letto quando ho la febbre, me ne frego delle pressioni, cosa succede?” Non è che poi il più delle volte non succederebbe niente di irreparabile e siamo noi a massacrarci con le nostre manine?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: